Il web design è complesso e dinamico: perché venga realizzato bene e in linea con il target di riferimento ha bisogno di più figure specializzate in diversi settori. Se vogliamo un sito che sia graficamente accattivante e che allo stesso tempo “converta”, lo studio del suo design ha un ruolo centrale e non deve tenere conto solo della percezione visiva ma anche della facilità di utilizzo.

Web Design Trends 2019

I brand più famosi stanno dimostrando che la tendenza è quella di massimizzare il livello di interazione con l’utente, il sito web sta diventando un veicolo di emozioni per il quel non sono più sufficienti le sole belle fotografie.

L’utente non deve percepire di comprare un semplice oggetto, ma anche la storia che c’è dietro, ovvero la rappresentazione di un concetto, il suo lifestyle.

1. NON Standard – effective move!

Uno dei trend nel web design che abbiamo potuto vedere già nel 2018 e che prevediamo continui, è il “visual randomness”.

Un esempio sono tutti quei siti nei quali il posizionamento dei blocchi di informazione è fuori dallo standard; questo approccio non è un esperimento accidentale ma una soluzione studiata ad hoc per aumentare l’attenzione e l’interesse dell’utente. È una strategia interessante ma allo stesso tempo insidiosa che richiede competenza e studio perché oltre all’idea di freschezza e dinamicità l’utente deve poter percepire e trovare le informazioni in maniera immediata.

2. Full- screen video

Una tendenza di cui si parla molto nel web è l’utilizzo di video full-screen.

Sono informativi e utili, l’utente può venire a conoscenza di tutte le informazioni senza scrollare e navigare per intero la pagina web, ma semplicemente guardando il video presentato.

Hanno però delle complessità, come la velocità di caricamento e la visualizzazione mobile, che già in passato li aveva fatti passare in secondo piano.

3. Forme geometriche

L’utilizzo di forme geometriche nel web design non è una novità. Hanno iniziato ad apparire nel 2016 e sembra che la loro popolarità continuerà per tutto il 2019.

Gli utenti hanno dimostrato di essere a loro agio con i siti realizzati in questo modo, e ogni tanto l’inserimento di forme geometriche in background diventa un indicatore di professionalità.

4. Cinematography

Una bellissima alternativa alle gif animate.

Spesso vengono confuse con queste, ma i cinematography hanno delle sostanziali differenze.

Sono delle immagini statiche che contengono un solo singolo elemento dinamico. Per esempio: una composizione statica con un tavolo in un bar, mentre il caffè nella tazza si muove. Sono un elemento interessante che ci permette di catturare l’attenzione dell’utente e di incoraggiarlo a proseguire nella navigazione della pagina o del sito.

5. Grafiche 3D

Un altro trend attuale e sempre legato alla dinamicità sono le grafiche 3D, presenza costante e in crescita negli ultimi anni; sono state declinate in diverse applicazioni tra le quali vorremmo fare particolare menzione alla tipografia 3D, rappresentazione che sta spopolando nel web design.

6. Colori

Questo trend non ha perso popolarità negli anni. In combinazione con un bel design flat è la soluzione che fa risaltare un sito web. Un piccolo indizio, potete usare la Google palette per una veloce ed efficace selezione di colori.

L’uso di sfumature nel web design è una grande idea in termini di colori. Il background della pagina con gradiente crea un’impressione di unicità e freschezza. Ma attenzione: il gradiente è un elemento complesso. Il suo uso richiede esperienza e professionalità.

7. Font unici

I font unici sono veramente popolari nel web design specialmente se usati in combinazione a un design minimale. Un esempio lo troviamo in AirBnb, che ha creato il suo personale font “Cereal”.
Attenzione però che il carattere unico non offuschi la percezione delle informazioni da parte dell’utente.

A differenza di quanto si pensava qualche anno fa la complessità di varianti negli ultimi anni sta diventando un plus. Font complessi e Serif prenderanno un importante posto nelle mode del 2019. Altro trend, sempre legato alla tipografia: i “variational font”. Lettere che crescono e decrescono, attirando l’attenzione dell’utente.

8. Minimalismo e bottoni semitrasparenti 

Non molto tempo fa nel campo del web design venivano usati effetti strabilianti, ora è arrivato il momento del minimalismo.

Il ritmo di vita delle persone è dinamico, non hanno più tempo per prestare attenzione alle distrazioni. Sono abituati a ricevere informazioni chiare e strutturate, così da non doversene preoccupare. Perciò il design minimale in combinazione con i bottoni semitrasparenti non sono rilevanti solo dal punto di vista estetico, ma sono anche funzionali.

Dopo questa carrellata, la domanda sorge spontanea: seguire questi trend è necessario? No, ma conoscerli e capire che la teoria non è sufficiente, sì. Vanno usati in  modo armonioso e competente perché possano dare il meglio.
Affidatevi a un professionista, non sbaglierete.